La Scuola nel Vigneto

Il progetto “La Scuola nel Vigneto” è il frutto della collaborazione fra il nostro Istituto e la Cantina Valpolicella di Negrar, secondo un accordo sottoscritto nel 2012.

Prevede le seguenti attività per le classi seconde:

  • Laboratorio “Prove di vendemmia”: uscita didattica presso il vigneto sperimentale, ubicato in Jago, di Cantina Valpolicella di Negrar; 
  • Uscita didattica: visita alla Cantina Valpolicella per seguire le operazioni di imbottigliamento del vino e l'analisi presso il laboratorio chimico; 
  • Uscita didattica: visita alla tipografia Grafical a Valgatara; 
  • Uscita didattica: “Laboratorio chimico-biologico” presso l’Istituto Superiore di Agricoltura di San Floriano ; 
  • Concorso creativo finalizzato alla realizzazione dell’etichetta dell’anno. In tutte le classi seconde: ogni alunno produrrà un breve testo legato a racconti dei nonni, amici, leggende, ecc. Fra questi ne verrà scelto uno per classech e diverrà il tema dal quale i ragazzi prenderanno spunto per la realizzazione, con tecniche a piacere, del disegno che parteciperà alla selezione per diventare: l’etichetta dell’anno. Il medesimo testo sarà scritto sul pendaglio che verrà applicato sull’edizione speciale delle bottiglie di vino;
  • Laboratorio artistico; 
  • Presentazione degli elaborati relativi al Concorso etichetta dell’anno in cantina a maggio; 
  • Premiazione delle etichette vincenti, novembre/dicembre del prossimo anno scolastico. 

Le motivazioni del progetto non sono solo volte a potenziare il rapporto dei ragazzi con il loro territorio (consapevolezza, rispetto e tutela/conservazione) ma anche ad acquisire modalità creative attraverso un sistema d’apprendimento più fluido e non standardizzato. La stimolazione di questo processo avviene attraverso l’uso di vari sistemi comunicativi, utilizzando perciò tutti i linguaggi delle diverse discipline. Tali modalità saranno importanti anche per la loro valenza orientativa. L’utilizzo di molti codici offrirà l’opportunità di sperimentare e realizzare un prodotto finale che sarà il frutto della sinergia dei diversi canali utilizzati. Le competenze acquisite saranno volte a creare un compito di realtà: le etichette dell’anno e i pendagli da bottiglia. 

Strategie utili al percorso formativo saranno elaborazioni scritte inerenti al territorio, interviste a parenti ed amici, leggende locali, raccolta di immagini, produzione di schizzi naturalistici, sperimentazione scientifica e quant’altro la fantasia possa suggerire. Durante le uscite didattiche previste i ragazzi, guidati dai loro insegnanti, tradurranno le esperienze osservate in strumenti utili alla loro formazione e alla crescita creativa. Per ogni classe partecipante saranno selezionati, fra tutti gli elaborati, una storia e un disegno. La storia scelta sarà il tema per la realizzazione del disegno dell’etichetta e il testo adornerà il pendaglio.